0

Bonus cultura, carta del docente e sconti intelligenti

Il bonus cultura è una iniziativa a cura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Presidenza del Consiglio dei Ministri dedicata a promuovere la cultura. Il programma, destinato ai diciottenni, permette loro di ottenere 500€ da spendere in cinema, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza. Si tratta di una delle poche iniziative atte a favorire la cultura tra i giovani in Italia, ma ovviamente viene implementata in maniera maccheronica e sibillina, all’italiana per intenderci.

 

Attenzione al tempo per registrarsi al Bonus Cultura e per spendere il bonus

Per ottenere il famoso bonus cultura, è necessario registrarsi a una piattaforma web (18app.italia.it) con la propria identità digitale (SPID) e, successivamente, iniziare a creare buoni di valore fino a €500. SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è la soluzione che permette ai cittadini di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un’unica Identità Digitale (tramite una semplice accoppiata di username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone.

 

Bonus Cultura. Una ottima opportunità per acquisire nuove competenze

Bonus Cultura. Una ottima opportunità per acquisire nuove competenze

Il bonus cultura è spendibile presso esercizi fisici e presso servizi online, per una panoramica aggiornata su dove sia possibile acquistare tramite il bonus cultura si può consultare la pagina dedicata all’indirizzo https://www.18app.italia.it/BeneficiarioWeb/#/dove. Tramite le informazioni suggerite si può agevolmente verificare il rivenditore più vicino geograficamente oppure il sito online più conveniente dove effettuare i propri acquisti con il bonus cultura.

 

Per i negozi fisici, le prerogative più importanti sono la vicinanza al proprio domicilio e la disponibilità dei prodotti di interesse; sul fronte online, spedizione gratuita e prezzi più convenienti. Neanche a dirlo che, tra i servizi online più interessanti, è Amazon a farla da padrone. Con spedizioni gratuite, la selezione più vasta e la possibilità di spendere il buono anche sui libri elettronici, Amazon non ha quasi concorrenti. Ecco che per fare fruttare al massimo il bonus cultura da 500€, i prezzi super scontati di Amazon ce ne faranno moltiplicare il valore intrinseco.

 

Clicca qui per accedere alla sezione Bonus Cultura di Amazon Italia

 

Anche per i docenti di ruolo, un bonus da spendere per l’aggiornamento professionale

Ottima opportunità anche per il corpo docenti, con un bonus dedicato per acquistare, fra l’altro, libri, riviste, ingressi nei musei, biglietti per eventi culturali, teatro e cinema o per iscriversi a corsi di laurea e master universitari, a corsi per attività di aggiornamento, svolti da enti qualificati o accreditati presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

 

Bonus Studenti. L'ideale per fare un carico di libri per il nuovo anno

Bonus Studenti e Docenti. L’ideale per fare un carico di libri per il nuovo anno

Insomma, in attesa che arrivi il bonus per le categorie che hanno più bisogno di rimettersi in gioco, aggiornarsi e acquisire nuove competenze (parliamo dei disoccupati, per i quali non è previsto bonus alcuno), si tratta di una più che ottima opportunità per acquisire materiale, skill o aggiornamenti. Un bonus interamente spendibile sia presso le categorie di negozi fisici previste, sia presso gli store online più importanti. Anche in questo caso, sul fronte del web, Amazon offre le possibilità migliori e permette di acquisire prodotti per un valore nominale di molto superiore ai 500€ previsti dal buono.

 

Grazie al solito Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) anche i docenti di ruolo potranno accedere alla piattaforma a loro dedicata per usufruire della Carta del Docente. La Carta del docente, che presenta anche essa un valore nominale di 500€, è un’iniziativa del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca prevista dalla legge 107 del 13 luglio 2015 (Buona Scuola), art. 1 comma 121, che istituisce la Carta elettronica per l’aggiornamento e la formazione dei docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche.

 

Clicca qui per accedere alla sezione Carta del docente di Amazon Italia

 

Luca Ciavatta