0

Concentrazione. Anche i pesci affogano

Un pesce affoga quando non riesce più a muoversi. Gli attuali fruitori e produttori della Rete sono parte di un oceano sconfinato di conoscenza e di conoscenze, e come pesci nuotano in questo immenso mare alla ricerca di un posto adatto alla vita e di risorse per la loro sopravvivenza. La Rete però è grande, molto grande, forse, troppo grande. E’ vorace e fagocita con noncuranza.

Le guerre stellari della concentrazione

Piccola introduzione: la saga di Guerre Stellari è unica e ha segnato l’immaginario di milioni di persone nel corso di più di vent’anni. L’impero colpisce ancora è sicuramente uno dei film più riusciti della saga e, a detta di molti, il migliore in assoluto, infatti, nel 2010, venne scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti d’America in quanto «film culturalmente, storicamente ed esteticamente significativo». Come si può leggere qui e su altre migliaia di siti e documenti, L’impero colpisce ancora ha prodotto materiale secondario in quantità industriali, favorendo la produzione di critici e addetti ai lavori e facendo lievitare l’indotto economico in termini mai visti prima. La creazione del mito è passata attraverso un’infinità di caratteristiche singolari che hanno reso questa pellicola unica e idolatrata. In particolare, le frasi e i dialoghi caratteristici hanno avuto una parte importante nel suo successo planetario. In versione italiana, alcune citazioni degne di nota le trovate qui.

La filosofia Jedi. Concentrazione tra il dire e il fare

La filosofia che permea il film e gli insegnamenti di Yoda sull’uso della Forza, trasmettono alla pellicola una atmosfera mistica e meditativa. Da questo episodio, nasce un vero e proprio culto religioso per la dottrina Jedi, culto che vanta adepti sparsi in tutto il mondo e che rende l’idea delle dimensioni del fenomeno di Guerre Stellari, che vanno ben oltre quelle della mera serie di fantascienza. Un mantra cinematografico traslato dai suoi adepti in dottrina religiosa reale, gli Jedi come custodi della civiltà. Trovare la concentrazione è sempre problematico, specialmente circondati dalle profonde distrazioni che costituiscono la grande percentuale di massa della Rete. Piccole inezie possono alimentare grandi smarrimenti e piccole cose possono traviare. L’eclissi della mente è immediata. Tra il dire ed il fare, scegliere il produrre risulta sempre l’opzione di scelta più difficile quando si ha la disponibilità dell’oziare. Sulla Rete si hanno a disposizione talmente tante distrazioni, culturali e non, che si trova facilmente distratti anche nella scelta delle distrazioni e, come in un circolo vizioso, come in un circo, ci si ritrova distratti dall’essere distratti.

La Rete. Un circo mediatico che ostacola

Quando si ha necessità di portare a termine qualcosa sulla Rete o in presenza della Rete, meglio utilizzare al massimo la funzione di ‘mute‘. Azzerare i social network, non aprire i feed, non consultare le mail. Fermare tutto ciò che non è parte reale del nostro fine, mettere in attesa e dedicarsi solamente a ciò che ci interessa portare a termine. La rete è un mare immenso, un oceano, e anche i pesci affogano. Attenzione.

(Visited 63 times, 1 visits today)

Luca Ciavatta