0

Fotografia e archiviazione foto

La passione per la fotografia è una cosa meravigliosa. Un’arte visiva così espressiva da riempire l’anima, sospingere i sentimenti e permettere di trasmettere emozioni in forma immediata e comprensibile a tutti. La fotografia è un linguaggio universale e permette di superare le barriere della lingua, è una sorta di esperanto delle emozioni e, nell’era moderna, grazie alle economiche tecnologie digitali è accessibile facilmente a chiunque.

Octophant - Alexis Diaz

Octophant – Alexis Diaz

Alexis Diaz è un artista portoricano specializzato in opere ‘murarie‘, enormi dipinti a muro, moderni e artistici surrogati dei ‘murales‘. Come un writer, Diaz occupa intere pareti lasciate all’oblio del tempo e delle intemperie, e le riporta a un antico splendore attraverso la creazione di vere e proprie opere d’arte dallo stile molto particolare. Da notare che i murales non coincidono affatto con il graffiti writing. Quest’ultimo, come dice il termine, prevede come base la raffigurazione e lo studio di lettere che poi si sviluppano ingrandendosi e presentandosi in diversificate realizzazioni. Specializzato nell’ibridazione di stili e soggetti, Diaz unisce un tratto caratteristico molto fine, tipico dei lavori a china o di precisione, all’espressione di soggetti fantastici ma quasi reali. Attraverso la creazione di soggetti ibridi nati dalla congiunzione di più specie reali, trasla nell’occhio dello spettatore-fruitore l’impressione di trovarsi davanti ad un elemento del mondo reale. Le sue opere sono estremamente distintive e colpiscono l’occhio rimanendo memorizzate nel profondo: una volta ammirate resistono persistenti nella mente come delle vere e proprie fotografie.

La fotografia e il problema della archiviazione delle foto

Per chi si avvicina al mondo della fotografia, le abilità tecniche da acquisire sono molteplici e le problematiche connesse risultano immediatamente evidenti. Sulla foga della passione, ci si dedica sempre maggior tempo e, complici le memorie dal costo irrisorio, in breve tempo ci si ritrova con migliaia di scatti da archiviare. Archiviare e catalogare, due dei problemi maggiori che un fotografo digitale si ritrova a dover affrontare, senza parlare del problema dei backup. In questa ottica, nonostante le ottime applicazioni di ultima generazione, la via ideale si ottiene soltanto attraverso un flusso di lavoro completo e corretto. Bradley Chambers è giunto alla stessa conclusione e ha scritto un ebook di sole 19 pagine che spiega come ha ottenuto un sistema di lavoro adatto alle sue esigenze. La consistenza del testo può sembrare ridotta, ma non è così, esso mette a disposizione un conciso workflow per la gestione, la modifica, la stampa e l’archiviazione delle foto digitali. Alcune soluzioni, seppur non tecnicamente perfette, risultano adattabili ad altri ambiti della vita digitale e forniscono idee per la corretta gestione di tutti i flussi di informazione digitale. Il costo irrisorio del testo, circa 3 dollari, lo rende un acquisto obbligato per chiunque sia interessato maggiormente a scattare foto piuttosto che passare il suo tempo a gestirle. In definitiva, qualunque sia il campo di intervento è fondamentale avere un sistema efficiente, un workflow corretto per il proprio lavoro.

Luca Ciavatta