0

Galileo & Harry Potter

Galileo, Harry Potter e le materie scientifiche

La filosofia è scritta in questo grandissimo libro che continuamente ci sta aperto innanzi a gli occhi. La filosofia è scritta nell’universo.

L’universo delle dottrine scientifiche, ma anche l’universo dei poeti, dei visionari e dei sognatori. Lo stesso universo che ha visto le grandi guerre mondiali, che ha vissuto la storia dell’antica Roma e i ragionamenti dei filosofi greci. L’universo che è scritto con la lingua della matematica e i cui caratteri sono le figure della geometria. Un oscuro labirinto di concetti e idee che nemmeno i più recenti studi riescono a comprendere appieno. La scienza e la filosofia che si intrecciano e si arrovellano, la fantasia che porta loro soccorso. Si, perché le più grandi intuizioni della scienza sono arrivate grazie a massicce dosi di fantasia, intuito e spregiudicatezza. Ecco il punto d’unione di queste meravigliose facce della stessa medaglia che è il nostro universo. A volte, la fantasia può essere un fenomenale telescopio per gli scienziati. A volte, la fantasia riesce davvero a immaginare il futuro.

La magia può aiutare la scienza?

Cosa possono avere in comune Galileo Galilei, l’emblema della scienza moderna, e Harry Potter, il maghetto uscito dalla penna di J. K. Rowling? Provate a scoprirlo in questo viaggio ai confini tra scienza, magia e fantasia, dove incontrerete anche Newton lettore appassionato di Nicolas Flamel e Leopardi attento studioso di materie scientifiche, Kant alle prese con la questione dell’esistenza degli spiriti e Frankenstein affascinato dai segreti dell’alchimia e della chimica. Tutto questo insieme a molti altri racconti, tra ippogrifi e pietre filosofali, visionari e profeti, analisi scientifiche e ricerche storiche. Con una riflessione sul modo in cui dovremmo insegnare, trasmettere e divulgare la cultura scientifica e i valori della scienza moderna.

La pietra filosofale e il potere dei visionari

Galileo & Harry Potter. La magia può aiutare la scienza? di Marco Ciardi è un libro per pensare, per capire, per comprendere. Una lettura eterea ai confini delle dottrine scientifiche, tra fantasia, magia e realtà, dove incombono scienziati, visionari e lettori curiosi. Uno di quei testi di cui non ci si pente mai di averne affrontato la lettura, anzi.

(Visited 76 times, 1 visits today)