0

La guerra delle console next generation

È arrivato il momento di acquistare una console di nuova generazione

Le console next generation sono in commercio da ben più di un anno, ma non hanno ancora riscosso il successo che avevano ipotizzato e sperato i loro creatori. Problemi vari, prezzi alti, penuria di giochi e assoluta mancanza di killer application, hanno fortemente compromesso la diffusione mondiale delle console di nuova generazione.

Sto parlando della PlayStation 4 di Sony e della Xbox One di Microsoft rispettivamente: due gioielli tecnologici ricchi di hardware eccellente e completamente finalizzate al divertimento videoludico. Senza girarci attorno, veniamo subito a dire le cose che un poco tutti sanno: attualmente l’ammiraglia Sony ha una fetta di mercato più ampia per merito di qualche milione di console vendute in più rispetto ai rivali di Microsoft(si parla di circa 13 milioni contro 10, o giù di lì). A cosa è dovuto ciò: al marketing iniziale di Microsoft. Inizialmente Xbox One veniva venduta soltanto in abbinamento al Kinect, un sensore visore interattivo in grado di aggiungere realismo e interazione alla console, e costava letteralmente molto di più rispetto alla controparte di Sony. Ora, il tiro è stato aggiustato ed entrambe le console next generation hanno praticamente lo stesso prezzo e propongono bundle con gli stessi titoli di punta cross platform.

Sony Playstation 4. La console next generation più diffusa

PlayStation 4 è dotata di un design semplice e moderno, accentuato da linee nette e definite. La superficie di PlayStation 4 è suddivisa in quattro sezioni, come se quattro blocchi distinti fossero uniti per creare una figura unica con vano disco, tasti, spia di accensione e ventola, collocati all’interno delle sezioni. La spia di accensione, posizionata nella parte superiore, emette la tipica luce blu PlayStation quando la console viene accesa. Le parti anteriore e posteriore sono leggermente angolate: in questo modo, l’utente non solo ha un facile accesso al tasto di accensione e al vano disco quando la console è posizionata in orizzontale o verticale, ma ciò permette anche di nascondere i cavi connessi all’unità. Il colore nero e la finitura lucida e opaca conferiscono un look sofisticato e adatto a qualsiasi tipo di ambiente.

PlayStation 4 fa quello che promette e cioè offre una intensa esperienza videoludica. Prezzo, numero di titoli e un buon pad le sue armi migliori. Alcune contro indicazioni: le batterie del pad non durano nulla e sarete sempre a ricaricarlo in continuazione, il PSN(il live di Sony) nonostante i passi da gigante fatti ultimamente, lagga spesso, a volte salta e la comunità di PlayStation deve ancora recepirne l’effettivo utilizzo(in pratica nessuno utilizza microfono o chat). A ciò, si aggiunge una assoluta mancanza cronica di titoli esclusivi che però dovrebbe andare a mutare nel corso del 2015.

XBox One. È diventata l’antagonista, ma sta recuperando in fretta

Xbox One è una potentissima console di nuova generazione progettata per offrire una gamma completamente nuova di giochi, spettacoli televisivi e intrattenimento, attraverso un unico e potente dispositivo all-in-one dotato di un’architettura speciale e moderna. Rispetto alla sua controparte, XBox One non si limita soltanto ai videogiochi, ma fornisce un sistema di intrattenimento completo. Con i migliori giochi, programmi televisivi, film, musica e sport in un unico sistema non devi scendere a compromessi. Hai a disposizione tutto e subito, puoi divertirti con un’app e intanto giocare in modalità multiplayer. Nel frattempo, puoi restare in contatto con amici e familiari su Skype, magari mentre guardi la TV. L’intrattenimento che piace a te(anche tutti i torrent scaricati, compresi gli MKV grazie agli ultimi aggiornamenti), da un’unica postazione comandata anche attraverso gesti o comandi vocali in presenza dell’appendice Kinect.

Anche XBox One fa quello che promette e offre una intensa esperienza videoludica, ma anche multimediale in generale. Prezzo(finalmente!), titoli esclusivi, multimedialità completa, un ottimo pad e un live che appare ancora irraggiungibile la pongono a livelli altissimi. Alcune contro indicazioni: gli ingressi cuffie del pad non sono standard(ci ricorda tanto la Apple) e dovrete acquistare cuffie apposite o un adattatore. Inoltre, per sfruttare al massimo certe caratteristiche, dovrete acquistare altri accessori: kit ricarica pad, sintonizzatore per digitale terrestre, telecomando oppure Kinect.

Il verdetto è unanime, le scelte molteplici

Grazie a titoli cross-platform come FIFA 15, Far Cry 4, Assassin’s Creed Unity e Grand Theft Auto V, solo per citarne alcuni, sia PlayStation 4 che XBox One, ora, sono due acquisti più che azzeccati in grado di garantire ore e ore di divertimento ai massimi livelli. Il verdetto è quindi unanime: è giunto il momento di passare a una console next generation.

Quale delle due esce vincitrice dallo scontro?

Nessuna, e se qualcuno vi dice il contrario è un bimbominkia oppure un fanboy. Entrambe hanno pro e contro, entrambe sono ottimi prodotti e entrambe hanno ora un prezzo adeguato. Entrambe possono arrivare alla risoluzione di 1080p e gestirla bene. I giochi che su una piattaforma(o sull’altra) non ci arrivano sono frutto di una scelta o dell’incompetenza di chi li ha programmati, in ogni caso le differenze saranno minime e impercettibili, specialmente se utilizzate la console collegata al televisore. L’audio è spettacolare su entrambe e le funzionalità di gioco sono le stesse su entrambe. Entrambi i pad hanno lati positivi e negativi, e si pongono sullo stesso livello. I titoli multi piattaforma sono identici sull’una e sull’altra.

Allora, quale scegliere?

Dipende. Dipende dai gusti di gioco, dalla età, dalle preferenze e dall’utilizzo che se ne vuole fare.

A mia opinione personale: bisognerebbe averle entrambe per avere in toto il meglio dei due mondi. Se proprio dovete scegliere, ecco alcune indicazioni di massa: per i più giovani PS4, per i più grandi XOne. Tendenzialmente, solo per giocare PS4, per fare anche altro XOne. Giochi che sfruttano poco il live PS4, giochi che sfruttano massicciamente il live XOne. Esclusive: de gustibus, ma, al momento, direi solo XOne perché Titanfall, Halo: The Masterchief Collection e la serie automobilistica Forza non hanno proprio paragoni, mentre per delle esclusive PS4 decenti dovrete aspettare ancora.

Spero di avervi chiarito un poco le idee, au revoir!

(Visited 76 times, 1 visits today)

Luca Ciavatta