0

Luther Blissett – Q

Q di Luther Blissett

Collettivo autonomo e underground

Luther Blissett è uno pseudonimo collettivo utilizzato da un numero imprecisato di performer, artisti, riviste underground, operatori del virtuale e collettivi di squatter negli anni novanta.

Lo pseudonimo apparve per la prima volta in Italia, a Bologna, nel 1994 quando alcuni attivisti culturali iniziarono ad usarlo per denunciare la superficialità e la malafede del sistema mass-mediatico. È divenuto celebre con il romanzo Q pubblicato nel 1999.

Dietro lo pseudonimo di Luther Blissett hanno forse operato alcuni membri del collettivo denominato Wu Ming.

Introduzione tratta dalla pagina di Luther Blissett su Wikipedia.

Q di Luther Blissett

Anno Domini 1555. Sopravvissuto a quarant’anni di lotte che hanno sconvolto l’Europa, un eretico dai mille nomi racconta la sua storia e quella del suo nemico, Q.

Predicatori, mercenari, banchieri, stampatori di libri proibiti, principi e papi compongono un grande affresco che si estende dalla Germania di Lutero al regno anabattista di Münster, dai mercati di Anversa alle città italiane insidiate dall’Inquisizione.

In occasione del decennale e dell’uscita del suo romanzo-fratello Altai, torna in libreria, in una veste rinnovata, un grande classico della narrativa avventurosa.

«Gli anni che abbiamo vissuto hanno seppellito per sempre l’innocenza del mondo. Vi ho promesso di non dimenticare. Vi ho portati in salvo nella memoria. Voglio tenere tutto stretto, fin dal principio, i dettagli, il caso, il fluire degli eventi. Prima che la distanza offuschi lo sguardo che si volge indietro, attutendo il frastuono delle voci, delle armi, degli eserciti, il riso, le grida».

Pubblicato in tredici lingue e in venti paesi, Q ha segnato l’esordio letterario del collettivo in seguito noto come Wu Ming.

Dominare il potere per un riscatto collettivo

In questo libro, costato anni di lavoro e di ricerca, il misterioso Luther Blissett, nome multiplo sotto il quale agisce programmaticamente un nucleo di destabilizzatori del senso comune, molto presente e attivo sulle reti telematiche, ha per la prima volta affrontato la forma romanzo. L’effetto è strepitoso e debordante: il Bene e il Male si scontrano e si mescolano negli stessi personaggi, travolgono i lettori e tutto viene sovrastato da oscure ed enigmatiche figure. Le cose sono di tutti, le cose devono rimanere di tutti. Segnaliamo con piacere questo testo di valore per lodare l’ottima iniziativa del collettivo di autori che ha deciso di rendere disponibile gratuitamente il testo in formato elettronico per ebook reader e computer.

Le versioni gratuite del testo sono disponibili (clicca qui per accedere al link) sul sito Liber Liber in diversi formati: .epub per lettori ereader generici, PDF per essere visualizzati con qualsiasi dispositivo, ODT per essere visualizzati ed editati con un qualunque wordprocessor.

Ricordiamo inoltre che i file in formato .epub sono agilmente convertibili nel formato .mobi specifico per lettori elettronici Kindle attraverso il programma gratuito Calibre.

(Visited 74 times, 1 visits today)