0

Partire dal perché rende semplice ispirare gli altri

La domanda più importante per il successo di ogni singola attività, che sia il task della vostra azienda oppure il blog personale, è quella che riguarda quale è il vostro perché. Solo i leader animati da un perché o da ideale profondo (e che sanno comunicarlo) creano ambienti in cui le persone lavorano insieme per fare cose notevoli.

 

Il potere della semplicità traslato sulle azioni. Grazie alle motivazioni profonde

Quante volte ci è capitata quella folgorante sensazione di avere avuto l’idea giusta? Sicuramente tante quante quella di aver sperimentato la frustrazione e la delusione di fronte all’ennesimo insuccesso. Che si fosse trattato di un colloquio di lavoro, di una presentazione aziendale oppure di un semplice tentativo di vendita, il categorico ‘grazie, ma non siamo interessati’ è la solita doccia fredda con cui ci si deve scontrare.

Riuscire a convincere gli altri senza inganni

Riuscire a convincere gli altri senza inganni

Si parte da un buon prodotto, da una idea buona, si utilizza il miglior charme che si ha a disposizione e si mette in atto la miglior opera di convincimento di cui si è in grado, ma non è mai abbastanza. Non si è in grado di convincere l’interlocutore o la platea che si ha di fronte, non importano i contesti, non si arriva mai alla meta.

In questo libro, Simon Sinek offre una chiave di lettura del problema intrigante e differente: partire dal perché. Non sopraffare l’interlocutore, si esso un cliente, un datore di lavoro, un elettore o quant’altro, di dettagli specifici e di pompose promozioni, non cercare di stupirlo con effetti speciali o con guadagni (economici o di qualsiasi altro genere) miracolosi, non mettere sul banco la proposta che gli cambierà la vita, piuttosto cerca di essere semplice e trasparente, mostra perché credi nel prodotto o perché dai valore a quel determinato programma.

 

Intimità e passione sono l’energia delle convinzioni. Mostra il tuo perché

L’idea di fondo è quella di acquisire fiducia e attenzione, semplicemente trasferendo la carica delle proprie convinzioni, dei propri sogni e delle proprie visioni al proprio interlocutore. Una boccata di ossigeno nel panorama dei libri per leader e strateghi, finalmente un testo per tutti, in grado di essere di aiuto nel quotidiano. Divenire capaci di appassionare, persone in grado di creare entusiasmo, diventare guide perché si è in grado di mostrare in prima persona agli altri ciò che intimamente ci entusiasma e ci appassiona.

Motivare attraverso i perché per riuscire a ispirare

Motivare attraverso i perché per riuscire a ispirare

Non si tratta di avere una predisposizione innata per essere in grado di interagire positivamente con gli altri, non si tratta di essere in grado di convincere forzatamente le altre persone. Un punto di vista nuovo perché è davvero possibile farseli amici, gli altri. Basato su di un modello che tutti sono in grado di imparare agevolmente, questo Partire dal perché. Come tutti i grandi leader sanno ispirare collaboratori e clienti espone in maniera chiara come acquisire la capacità di ispirare le altre persone e quindi come riuscire a migliorare la propria esistenza nelle situazioni di tutti i giorni.

Ci sono soltanto due modi efficaci per influenzare il comportamento umano: manipolarlo oppure ispirarlo. Per tante buone ragioni, le manipolazioni (non soltanto quelle nel senso dispregiativo del termine) funzionano, ma soltanto attraverso l’ispirazione si arriverà a ottenere quei risultati che prevaricano i meri confini dei profitti aziendali. Steve Jobs non solo ha venduto telefoni e computer, ma creato orde di credenti da lui stesso ispirati; Martin Luther King ispirò e convinse migliaia di persone con un appassionato ‘I have a dream’. Entrambi, come tante altre personalità di successo, si sono fatti ascoltare perché hanno mostrato i perché piuttosto che sentenziare sul cosa e sul come.