0

Sexy Kindle Paperwhite e lettura liturgica non convenzionale

Il nuovo Kindle Paperwhite e l’offerta perduta

È un amore senza confini. Chiunque abbia provato a utilizzare un dispositivo Amazon Kindle, non è più tornato indietro. Chi lo ha fatto con un Kobo oppure con un lettore comune, invece (Fonte Stugatz ¢ 2014 ibidem) nel cinquanta per cento dei casi ha mollato il discorso ereader per insoddisfazione tecnica gutturale introversa. Che significa? Che se provi il Kindle, non torni più indietro. Certo, non sostituisce il libro cartaceo e non lo farà mai. Ma la super cazzola e l’antani binda prematurata sono sempre in agguato, ecco che, in particolari situazioni, un libro elettronico di qualità alta come il Kindle risulta particolarmente performante. La spiaggia, la vacanza, il campeggio, le situazioni dove l’ingombro è importante vedono il Kindle in prima linea e vincente.

La retroilluminazione e la congettura Waisel-Weichman

Leggere i libri su dispositivi tipo iPad è una delle esperienze a maggior tasso di rincoglionimento disponibili sulla faccia della terra. Un po’ come starsene davanti alla TV una giornata intera, leggere un libro su di un tablet retroilluminato produce, più o meno, lo stesso effetto. Bazinga! La retroilluminazione, questa sconosciuta! È ovvio che il tablet, per la lettura, produca certi effetti e, non a caso, i dispositivi fatti apposta per la lettura, come il nuovo Kindle, sono l’ideale per leggere e non affaticano vista e mente. Non giriamoci attorno, se avete intenzione di leggere, un dispositivo come il nuovo Kindle è la scelta migliore. Anzi, un dispositivo come il nuovo Kindle è l’unica scelta fattibile. Se vi va, provate altro e buttate via i soldi. Tanto, prima o poi, vi accorgerete dell’errore commesso e passerete anche voi al nuovo Kindle. La congettura Waisel-Weichman afferma che più un dispositivo per la lettura di libri è retroilluminato, più il livello di attenzione al contenuto del testo cala, insomma come trovarsi di fronte a certi professori universitari. Nella scala Waisel-Weichman, il nuovo Kindle è il dispositivo al primo posto della classifica tra quelli consigliati per studi universitari e secondari, l’iPad è l’ultimo. Più lo schermo è luminoso, più il cervello si frigge e si allontana dal contesto della lettura.

Caratteristiche uniche e un display fatto apposta per la lettura

A differenza di uno schermo retroilluminato, il nuovo Kindle Paperwhite guida la luce lungo la superficie dello schermo grazie alla luce integrata di ultima generazione, evitando così che ti arrivi direttamente negli occhi, per permetterti di leggere comodamente, senza sforzare la vista. La luminosità dello schermo può essere regolata per adattarsi a qualsiasi condizione di illuminazione. Il nuovo Kindle Paperwhite è progettato appositamente per leggere. Lasciati andare al piacere della lettura senza interruzioni, come ad esempio quelle causate dalle notifiche e-mail. Insomma, per chi vuole intendere alla Amici Miei e dintorni, la super cazzola rimane sempre prematurata. Più sottile di una matita e 30% più leggero rispetto all’iPad mini. Tieni comodamente il nuovo Kindle Paperwhite con una sola mano, anche per lunghe sessioni di lettura. Poche ciance, se vuoi leggere, compra il nuovo Kindle Paperwhite.

Non tutto l’oro sa di metallo, ma il nuovo Kindle luccica. E non poco

Ok, questo era un post brigoso, indolente e spumeggiante. Per farla breve, qui, in parte, si è scherzato: con le bischerate di Amici Miei, con i fantasiosi sondaggi Fonte Stugatz ¢ 2014 ibidem e con la mitica teoria della congettura Waisel-Weichman. Ma tutto il resto è più che vero! Se volete leggere su di un dispositivo elettronico, acquistate un nuovo Kindle Paperwhite, perché, attualmente, è in assoluto il miglior dispositivo ebook reader che sia in commercio. Inoltre, si può riempire l’ebook generico, o il nuovo Kindle, gratuitamente. Altre risorse sono disponibili a questo link.

Au revoir!

(Visited 46 times, 1 visits today)

Luca Ciavatta