0

Social media marketing e tendenze

Vine by Twitter

Social media, marketing web e seo, d’ora in avanti, saranno sempre più integrati tra loro e porteranno alla attivazione di brand a tutto campo. Il richiamo e la potenza del marchio diventeranno fondamentali per aziende e persone. Brand, marchi e immagine, purtroppo acquisteranno sempre più importanza ed ecco che per non frasi trovare impreparati possiamo attingere a piene mani dalle arti che mostrano e, in particolare, dalla buona scrittura. Una scrittura fatta bene non descrive, ma mostra, senza aggiungere opinioni o giudizi personali.

“The most damning revelation you can make about yourself is that you do not know what is interesting and what is not.”

Kurt Vonnegut ha dato alcuni notevoli consigli sull’arte e sul mestiere della scrittura. Indicazioni senza tempo, dal suo 8 regole per una grande storia alle sue Intuizioni sulle forme delle storie alla sua Formidabile routine quotidiana, dove viene esplicitato il potere della parola scritta e dove i consigli diventano arte. Tutto ciò può rivelarsi molto utile per il social media marketing e per non farsi trovare impreparati di fronte alle nuove tendenze della promozione sul web.

L’arte della scrittura al servizio del social media marketing

Nulla di tutto ciò esamina il soggetto, l’argomentazione, e produce una potente miscela di consigli pratici e di cuore come il saggio di Vonnegut, datato 1985, “Come scrivere con stile”. Il saggio fu pubblicato all’interno della splendida antologia Come utilizzare il potere della parola stampata. (UK – Public library). Il potere della parola scritta è il potere della parola scritta. Punto. Leggete Vonnegut e capirete tutto il potere della parola scritta. Punto, ma c’è di più: la forza delle parole ora è ancor più importante grazie alla potenza del megafono virtuale che è Internet. Scrivere sui social media può essere una cassa di risonanza senza precedenti e può aprire tante vie di promozione, ma c’è anche il rovescio della medaglia: dire la cosa sbagliata sui social media può avere effetti catastrofici. Si può distruggere la propria reputazione in un baleno, grazie a errori dozzinali e mal celata ingenuità. Ecco che torna ad essere fondamentale comprendere il potere della parola scritta, quello delle immagini e dei video postati, e quello fondamentale del mostrarsi veri.

Mostrarsi non veri può essere una rovina per il brand

Sono stanco di vedere facce femminili ritoccate, tette strabordanti dalle scollature in concorrenza, culi in mostra, tacchi, trucchi fetish e gesti hard da donnacce, ormai non più distinguibili da quelle del mestiere. Voglio vedere donne con la loro femminilità nei gesti morbidi e gentili, nei sorrisi aggraziati, nelle movenze seducenti, ma accennate, dalle parole dolci e decise allo stesso tempo. Dai pensieri originali e nuovi. Vorrei vedere donne indipendenti, non succubi dell’uomo a cui immolano la propria dignità, femmine dai cuori di ghiaccio fuso, compagne e amiche dell’uomo, libere e sincere. Vere.

Charles Bukowski

Come dice il buon vecchio Bukowski, ci si stanca di vedere cose artefatte, ritoccate e indistinguibili. La forza del proprio marchio (il buon caro Brand) deve stare proprio nella sua originalità e nella sua veridicità. Cose belle ma finte, non durano ed esauriscono il proprio appeal in breve tempo, invece la corsa alla conquista della propria immagine vincente è lunga e tortuosa. È necessario procedere con cautela, misurare le parole, controllare le immagini, verificare i video e operare una rigorosa e continua cernita su tutti gli annessi e connessi del nostro brand sui social media. Va attuata una vera e propria campagna di marketing e l’attenzione alla propria immagine va sempre mantenuta alta.

Social media e strategie per il marketing sul web

Per creare brand importanti ed efficaci, comunicazione e contenuti saranno necessari e, obbligatoriamente, dovranno essere di qualità elevata. Ecco perché il social media manager diverrà una delle professioni di spicco del web. Inoltre, la social influence verrà monetizzata o, in ogni caso, si cercherà di farlo. Nuovi modelli di business inizieranno a intasare la Rete e la VITA REALE. La covergenza sul Mobile e la comunicazione sui social media la faranno da padrone. Responsivo è già parola d’ordine nello sviluppo di siti e applicazioni web. La convergenza web e mobile sarà totale, andando a bypassare lo sviluppo di app dedicate ad ogni terminale disponibile sul mercato. Communication e conversazioni diverranno parte del marketing. Nuovi media sono sempre alle porte e nuovi sistemi di comunicazione vengono introdotti di continuo, è necessario selezionare i media su cui puntare e agire su di essi con costanza. Non ha senso aprire account su ogni media possibile, per poi lasciarli in balia di sé stessi, incolti, aridi. I vostri account sui social network, saranno lo specchi di voi stessi o della vostra società, perciò meglio concentrarsi su pochi media soltanto, ma lavorare su di essi con costanza e impegno. E, nel momento in cui possa venire meno la costanza o l’impegno, allora meglio chiudere il proprio account, perché un account lasciato lì spoglio e non considerato, costituirà soltanto una cattiva pubblicità.

Google Plus, Vine e gli altri social ‘minori’

In tutta questa nuova ottica, Google+, per una infinità di motivi, diverrà sempre più importante e più influente perché è già parte ora della strategia aziendale di Google. Ergo, consentirà di indicizzare meglio i nostri contenuti, di ottenere maggiore visibilità sul web e ci garantirà una maggior autorità sulla rete. YouTube sta scalzando le televisoni tradizionali e costituisce un ottimo viatico anche come mezzo per promuovere il proprio brand attraverso inserzioni pubblicitarie a pagamento. Facebook è il social per eccellenza, è ovunque. Vine salirà, e di molto, nella scala tra i network più influenti grazie all’integrazione con Twitter e al potere dei video. Social media marketing e SEO, convergenza obbligata attraverso i nuovi strumenti di social network e social media production. La lista dei nuovi attori nel campo dei social network è in continua evoluzione, perciò cercate di capire quali possono essere adatti al vostro business e concentratevi su di essi: il segreto rimane quello di coltivarli con costanza e impegno.

Luca Ciavatta