0

Stimolare i sensi. Aiutare il vostro estro

Ognuno di noi possiede una propria zona di conforto, una zona dove ci si sente a proprio agio e dove i propri sensi sono completamente rilassati. Questa zona che è un insieme di fisicità, intelletto e rapporto con gli altri, se da un lato offre benessere fisico e mentale, dall’altro blocca l’aspetto creativo del proprio essere. Oltrepassare i confini e i limiti della propria zona di conforto, limiti che possono essere di ogni genere, fisico, psicologico, ma anche culturale o politico, potrebbe risvegliare aspetti della propria personalità ormai da tempo sopiti. Andare oltre quei limiti, può voler dire vincere il blocco dello scrittore, la crisi dell’artista, oppure, può voler semplicemente essere un modo per spronare se stessi e la propria creatività.

Stimolo. Reazione. Creatività

Il metodo più semplice per andare oltre la propria zona di relax è quello di affrontare le proprie paure. Scacciare le paure stimola endorfine, smuove il cervello e aumenta il flusso sanguigno. Il serpente può portarvi al paradiso, ricordatelo. Dovete cercare di utilizzare tutti i sensi di cui siete in possesso, dovete vivere le esperienze in maniera globale, totale. Tirate fuori tutto l’estro che avete, mettete in mostra la vostra creatività. Toccate le cose, odorate il mondo e fatelo globalmente. Lasciatevi andare, lasciatevi trasportare dalle emozioni. Lasciate fluire tutto ciò che avete dentro. Lasciate cementare il tutto nella vostra mente, lasciate passare del tempo e, poi, finalmente, cercate di distillare ogni ricordo, ogni memoria, su carta o in qualsiasi altra forma d’arte. Guardate sotto la superficie, non siate superficiali. Non siate meschini, ma siate unici. Siate il meglio di voi, in ogni momento.

Sperimentare. Fallire. Ritentare

Valorizzare il vostro punto di vista, valorizzare voi stessi e il vostro essere. Nessun altro vede il mondo e le cose che vi circondano come voi, siete, letteralmente, unici. Questa vostra unicità è un dono, perciò mostrate la mondo il vostro dono. Dovete soltanto capire in che modo farlo, attraverso quale arte. Sperimentate, provate, tentate. Il genio non ha paura di sbagliare, il genio effettua venti, cento, mille tentativi prima di ottenere qualcosa che lo soddisfi. E non si cura delle altrui opinioni. Tentate, provate, non abbattetevi. Tirate fuori tutto il vostro estro e quando vi sembrerà di aver esaurito la carica, stimolate nuovamente i vostri sensi. Ancora. E ancora. Per ritrovare, ancora una volta, tutto il vostro estro.

(Visited 137 times, 1 visits today)

Luca Ciavatta