0

Top 5 destinazioni smart in Europa

Viaggiare smart è sinonimo di farlo con intelligenza, l’ideale di chi ama i servizi essenziali, i costi contenuti e l’essenza del viaggio. L’Europa è la culla della cultura mondiale, la casa delle città storiche, la molteplicità che si sprigiona tra famosi musei e ristoranti ricercati. Unire le due cose è l’emblema del viaggio di ispirazione.

Destinazioni smart in Europa: i requisiti

Perché una destinazione sia realmente smart deve necessariamente possedere alcuni requisiti fondamentali: essere mordace, brillante e intelligente. Una destinazione in Europa che faccia comprendere meglio il nostro continente, le nostre radici, ma che sia anche proiettata nel futuro, in grado di mostrarci le tendenze a venire. Vi è sempre da vedere più di quanto le persone riescano a vedere, perciò il viaggiatore smart impara ad accontentarsi di ogni momento e a procedere con lentezza per assaporare al meglio ciò che la destinazione ha da offrire. Non è doveroso correre da un museo all’altro, cercare di fare più attività possibili, uscire la mattina presto e tornare la sera tardi. Un weekend smart è un piccolo viaggio centellinato, assaporato, vissuto. Un viaggio che parte ancora prima di partire, tra i libri e i siti che si spulciano per organizzare la meta e per scegliere cosa fare piuttosto che dove andare. Un viaggio sicuro seguendo i consigli dei viaggiatori e utilizzando le tecniche per spendere meno senza sconfinare nel troppo low cost.

Le nostre valigie battute erano ammucchiate di nuovo sul marciapiede, avevamo una lunga strada davanti. Ma non importava, perché la strada era la vita.

Jack Kerouac

Viaggiare è un po’ come sognare, la bellezza delle cose viene fuori dalla mente di chi osserva, si conosce il valore degli uomini, si allargano le vedute, si scopre l’ignoranza del giudicare gli altri. Dunque viaggiare è per definizione una attività smart e intelligente: i soldi spesi per un viaggio sono i soldi meglio spesi, diceva una anonima professoressa di liceo, e verità più vera non vi è mai stata. Una destinazione smart in Europa è un nuovo modo di vedere le cose, sono i viaggi e gli incontri che fanno di una persona quello che è realmente, ecco perché viaggiare è sempre un andare avanti, un far crescere la propria personalità. Quando vivi in un posto da tanto, smetti di osservare: una destinazione smart riattiva la curiosità e l’intelletto, una destinazione smart permette di rinascere attraverso una riscoperta sensoriale di immagini, suoni e odori, attraverso i posti e le persone.

Destinazioni smart in Europa: la Top 5

L’Europa è un continente straordinario, ricco di destinazioni splendide e di posti da visitare. Tra spiagge nascoste, cime innevate, foreste, villaggi, cascate e città, l’Europa offre una vastità di paesaggi senza limiti di immaginazione. Detto ciò, per effettuare delle scelte smart abbiamo deciso di limitare il campo alle città, perché in grado di offrire attrattive culturali, ma anche divertimento e relax, perché facilmente raggiungibili con diversi mezzi di trasporto e perché in grado di offrire sistemazioni per ogni tipologia di portafoglio.

Per scegliere la Top 5, abbiamo effettuato una ulteriore scrematura. Una città per entrare tra le prime cinque destinazioni d’Europa oggi, deve essere una città in grado di offrire attrattive per tutte le fasce di età, per tutti i livelli culturali, per tutte le tasche. Insomma, una città smart deve essere una città per tutti e in grado di offrire un variegato insieme di possibilità. Infine, per essere oggi nella Top 5, deve essere una città d’avanguardia culturale, deve poter offrire oggi quello che arriverà nelle città italiane soltanto tra qualche anno. Insomma parliamo di vere e proprie smart city.

5 – Siviglia

Meravigliosa veduta della Baia de La Concha a San Sebastián

Meravigliosa veduta della Baia de La Concha a San Sebastián

Al quinto posto, si piazza Siviglia. Capoluogo e città più popolosa dell’Andalusia, Siviglia offre il meglio della tradizione spagnola, tra tapas, vino, birra e flamenco, nonché un patrimonio architettonico e culturale dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Un fascino unico dettato dall’unione di tre continenti, una ricca offerta di attività e un centro storico dal sapore medievale, tra palazzi e chiese imponenti. La vita scorre lenta per le strade di Siviglia e ciò permette ai viaggiatori di mescolarsi con la gente del posto, di vivere i locali e i ristoranti e al contempo di sentirsi come a casa. Una atmosfera unica e gioviale, festosa ma anche aulica. Importanti monumenti, quartieri dalle anime diverse e una popolazione accogliente fanno di Siviglia una delle mete numero uno da visitare. A Siviglia inoltre è festa tutto l’anno, tra settimane religiose, sagre mensili e giornate particolari, la popolazione andalusa non perde occasione di scendere in strada a divertirsi. Se volete unire l’utile al dilettevole, sicuramente Siviglia è una ottima scelta.

Maggiori informazioni: Sevilla On Line

L’alternativa: San Sebastián. E ‘impossibile non rimanere follemente innamorati della splendida San Sebastián (in Basco, Donostia). Questa città è un connubio affascinante, calda ed educata di giorno, fresca e movimentata di notte. Una città piena di persone che amano concedersi, ricca di ristoranti caratteristici e con una cultura quasi senza paragoni in qualsiasi altro luogo della Spagna, San Sebastián al pari di Siviglia è uno dei migliori posti al mondo da visitare.

4 – Amsterdam

I canali di Amsterdam tra storia, cultura e innovazione

I canali di Amsterdam tra storia, cultura e innovazione

Amsterdam, capitale e maggiore città dei Paesi Bassi, possiede uno dei maggiori centri rinascimentali di tutta l’Europa. Con più di un milione di abitanti nella sua area urbana, la città è anche centro finanziario, culturale e creativo d’Olanda. Amsterdam è una delle destinazioni più popolari in Europa, attrae oltre 7 milioni di viaggiatori internazionali ogni anno. Amsterdam è colloquialmente nota come la Venezia del Nord a causa dei suoi bellissimi canali (selezionati come patrimonio mondiale dall’Unesco) che attraversano la città, la sua architettura imponente e più di 1.500 ponti. C’è qualcosa adatto a ogni tipo di viaggiatore ad Amsterdam: la cultura e la storia, le feste nei locali notturni, i colori dei mercati di fiori, l’avanguardia dei locali dove poter consumare Marijuana, il fascino proibito dei quartieri a luci rosse o semplicemente l’atmosfera rilassante di una vecchia città europea. Una città che pullula di cultura ed è ricca di numerosi musei: poco oltre la Waterlooplein, una delle piazze più famose di Amsterdam, si trovano il Jewish Historical Museum, l’Hermitage, i giardini botanici e lo zoo Artis. Da non perdere, il quartiere Jordaan, un borgo tradizionale della classe operaia che è stato riqualificato con un sacco di gallerie d’arte, boutique alla moda e ristoranti di tendenza.

Maggiori informazioni: I am Amsterdam

L’alternativa: L’Aia. Una delle città più famose d’Olanda, non solo perché sede del governo, ma anche per via dei numerosi monumenti, dei quartieri storici e della posizione vicino alla costa. L’Aia è conosciuta anche come ‘Città reale sul mare’ ed è la terza città più grande dell’Olanda con poco meno di 500.000 abitanti. Dall’atmosfera cosmopolita e intellettuale, la città ha catturato sempre viaggiatori ed è diventata una delle mete più moderne d’Europa, offrendo caffè di tendenza e cibo biologico, nonché il museo Mauritshuis, custode del famoso dipinto La ragazza con l’orecchino di perla.

3 – Helsinki

Una splendida veduta dall'alto del centro di Helsinki

Una splendida veduta dall’alto del centro di Helsinki

Capitale della Finlandia, Helsinki è una vibrante città di mare, cosmopolita e moderna, con uno stupendo arcipelago, tanti parchi e sconfinate aree verdi. Un’atmosfera rilassata ma anche attiva e coinvolgente, tra un gran numero di ristoranti e bar, tra musei e palazzi, ma con la natura sempre a portata di mano. Design, architettura, cultura e shopping: la città ha sempre qualcosa da offrire a qualsiasi palato, dal critico all’hippy, Helsinki offre uno spaccato della Finlandia in tutto il suo essere. Piena di vita, locali e discoteche, la città offre sempre concerti, rappresentazioni e attività ricreative. Helsinki è un posto da vivere più che da visitare, lasciandosi coinvolgere dalla giovialità dei suoi abitanti e dalle innumerevoli opportunità per festeggiare le sue notti bianche. L’antico quartiere operaio di Kallio è stato riqualificato ed diventato una delle zone con più carattere di Helsinki. Borgo abitato da artisti e studenti, con i suoi bar di quartiere di tipo bohemien, la sua ricchezza di negozi alla moda e di gallerie d’arte contemporanea.

Maggiori informazioni: Visit Helsinki

L’alternativa: Goteborg. Goteborg è il vero cuore pulsante, l’animo creativo e visionario della Svezia. Questo porto cosmopolita situato sulla costa occidentale e ricco di ristoranti e bistrot, attrae di continuo giornalisti di riviste turistiche e blogger di cucina di tutto il mondo. Giovani e artisti vivono tra le sue strade dallo stile neoclassico e dall’architettura sperimentale, professionisti e nomadi digitali sfruttano le sue connessioni in fibra ottica o a banda larga. Gothenburg Green World, una grande esposizione internazionale di fiori e piante, Göteborg International Film Festival, per i cineasta e gli amanti del cinema, e una infinità di iniziative per qualunque passione, tra yoga, cibo e scienza.

2 – Londra

La Tate di Liverpool con il suo spettacolare waterfront

La Tate di Liverpool con il suo spettacolare waterfront

Bella, gioviale e dinamica, Londra è da sempre la città dove nascono le tendenze, un cuore pulsante di vita e di energia ma anche di tradizioni e di storia. Londra pullula di mercatini vivaci e variegati: non semplici posti in cui fare shopping, ma vere e proprie attrazioni turistiche dove assaporare le tradizioni della cultura londinese, tra oggetti rari, bancarelle vintage e emozionanti esplosioni culinarie. Londra è inoltre la capitale dei musei e della cultura: British Museum, ma anche National Gallery, le collezioni della Tate, il Victoria and Albert Museum e i tanti musei dedicati alla scienza, come il National History Museum. Musei e gallerie che potete visitare gratuitamente perché a Londra, forse la città più costosa in assoluto, la cultura non si paga e le entrate nei posti di interesse sono gratuite. Oltre a tutte le famose attività prettamente turistiche come il Cambio della Guardia risalente al 1500 che avviene di fronte a Buckingham Palace o la tappa obbligata al Tower Bridge, Londra offre un sottobosco di opportunità straordinarie: dai numerosi e caratteristici Pub dove frequentare turisti e gente del posto, ai tanti eventi musicali e di rappresentazione, nonché concerti, spettacoli, fiere e feste. Monumenti patrimonio dell’umanità e una eccezionale rete di trasporti consentono di avere giornate piene e produttive: non esiste tempo buttato al vento a Londra e ogni angolo è in grado di riservarvi una vista mozzafiato. C’è poco da dire, se non che Londra rimane e rimarrà sempre una tappa obbligata di viaggio in Europa, forse non sarà più l’avanguardia culturale di un tempo, ma rimane un posto dal fascino unico e con una ricchezza di opportunità senza pari.

Maggiori informazioni: Visit London

L’alternativa: Liverpool. Il patrimonio architettonico di Liverpool non è secondo a nessun altro in Europa e la città ha più musei e gallerie d’arte di qualunque altra città britannica, fatta eccezione per Londra. Dai palazzi del centro storico, che affondano le loro radici nel passato prettamente coloniale della città, al ricco patrimonio culturale della regione del Merseyside, la città di Liverpool offre visioni sul passato e uno sguardo proiettato al futuro, frutto delle numerose opere di riqualificazione effettuate. La Tate Liverpool, la galleria Walker Art e le numerose e continue retrospettive ed esposizioni rendono questa città tappa obbligata per gli amanti dell’arte.

1 – Berlino

Currywurst e metro di superficie: due simboli di Berlino

Currywurst e metro di superficie: due simboli di Berlino

Forse perché per anni è dovuta sottostare alla sua divisione ed è rimasta a lungo bloccata in un limbo di passato, Berlino è diventata oggi una moderna metropoli in continua evoluzione e ricca di entusiasmo e voglia di fare. Seconda per numero di abitanti soltanto a Londra, Berlino offre però distanze che sembrano immense e la avanguardia culturale che la capitale londinese possedeva un tempo. L’atmosfera, che si vive un po’ ovunque tra i variegati quartieri della capitale tedesca e d’Europa, è così frizzante ed entusiasmante da far sembrare questa città davvero unica al mondo. Berlino è una città esplosiva, dalla moda all’architettura, dalla sua popolazione multietnica alla sua complicata storia politica, e lungo le sue strade si respira l’intensità del continuo e incessante cambiamento. Il Muro di Berlino è la triste testimonianza postbellica e i graffiti che lo ricoprono mostrano il livello del progresso sociale della gente di Berlino. Musei, palazzi e attrazioni non mancano, la città offre una panoramica culturale senza precedenti in Europa e gli appassionati d’arte non avranno che l’imbarazzo della scelta. I quartieri della parte a Est offrono spaccati di una esperienza sensoriale unica e una avanguardia davvero senza precedenti, perdersi tra i vicoli di Kreuzberg e Friedrichshain e scovare piccoli posti unici, nonché locali e artisti, comuni e improvvisate d’arte. Berlino è un caleidoscopio di emozioni e pensieri, Berlino è una esperienza più che una città o un viaggio, e non si può certo raccogliere e racchiudere in due righe di testo. Ci sarebbe talmente tanto da dire e da esporre che non ha alcun senso parlare di qualcosa per escludere altro, il messaggio è semplice e diretto: Berlino è il posto numero uno dove andare in Europa, la destinazione più smart in assoluto. E solo vivendola, capirete il perché.

Maggiori informazioni: Visit Berlin

L’alternativa: non ce ne sono.

Se proprio dobbiamo forzare una alternativa possibile a Berlino, potremmo dire Lipsia. La nuova Berlino dicono quasi tutti: Lipsia è la città più alla moda della Sassonia, definita come una mecca da i nuovi creativi e da i nomadi digitali che si sono spostati dalla capitale tedesca. Lipsia è anche una città ricca di storia e appassionante per gli amanti della musica grazie al suo antico legame con Bach, Mendelssohn e Wagner. Shopping tra l’antico e il nuovo, passeggiate tra le vie piene di locali storici e nuovi bar di tendenza, cullati dalle note della vivace scena culturale per finire a rilassarsi tra gli odori dei giardini botanici. Non ha la maestosità monumentale di Berlino, ma l’energia che sprigiona è la stessa: qui c’è voglia di fare.

Luca Ciavatta