0

Tre smartwatch Android Wear 2.0 da prendere in considerazione

Il mondo degli indossabili non sarà più lo stesso. Con l’arrivo della piattaforma Android Wear 2.0, Google sembra voler dare una scossa al mondo dei dispositivi indossabili. Con un occhio al comparto fitness e salute, e l’altro all’integrazione con smartphone Android, il nuovo sistema sembra promette di migliorare notevolmente l’esperienza d’uso rispetto al suo predecessore.

 

Android Wear 2.0 per vivere completamente in digitale

Android Wear richiede un telefono con Android 4.3 o versioni successive oppure un telefono Apple iPhone con iOS 8.2 o versioni successive. Le funzioni supportate possono dunque variare a seconda della piattaforma e del dispositivo che si utilizza, va da se che con un terminale Android di ultima generazione si avranno i risultati migliori.

Con uno smartwatch è possibile rimanere sempre connessi. I display degli smartwatch Android Wear possono rimanere sempre attivi, per consentire di vedere in qualsiasi momento informazioni importanti come l’ora, le chiamate e le notifiche. È possibile rispondere ai messaggi direttamente dall’orologio e anche senza telefono. La nuova piattaforma Android Wear 2.0 va sempre più verso la direzione di una indipendenza sistematica dagli altri dispositivi.

 

Android Wear 2.0 - Tracciamento delle attività, ricerca vocale, controllo gestuale, musica e molto altro

Android Wear 2.0 – Tracciamento delle attività, ricerca vocale, controllo gestuale, musica e molto altro

 

Grazie a un dispositivo Android Wear 2.0 è possibile allenarsi e monitorare l’attività fisica attraverso specifiche applicazioni già integrate. Monitorare la distanza percorsa, i passi fatti, le pulsazioni cardiache e, nel frattempo, ascoltare i brani preferiti che si è scaricato sul dispositivo. Allenarsi per una maratona o semplicemente camminare per rimanere in forma, con gli orologi Android Wear 2.0 sarà più semplice tenere traccia dei propri progressi e rimanere motivati.

Grazie a un terminale Android Wear 2.0 sarà possibile svolgere al meglio le attività di ogni giorno, da quelle lavorative a quelle del tempo libero. L’esperienza di Google fornisce informazioni sul traffico, indicazioni stradali aggiornate in tempo reale, promemoria tempestivi e non solo. È sufficiente dire “Ok Google” per porre domande, registrare promemoria e consultare gli impegni della giornata direttamente dal polso.

 

Non tutti gli smartwatch potranno avere Android Wear 2.0

Purtroppo non tutti gli orologi smart in commercio potranno riceve la nuova versione del sistema operativo di Google per dispositivi indossabili. A esempio, il nostro best-buy, il Sony SmartWatch 3, non potrà ricevere l’aggiornamento. Ecco che allora la scelta di un dispositivo di nuova generazione va affrontata con criterio e secondo le linee guida di prezzo, caratteristiche e supporto.

 

La scelta dei 3 smartwatch di nuova generazione (o aggiornabili a 2.0) l’abbiamo fatta pensando a ciò che non ci aveva soddisfatto in quelli della generazione precedente: batteria e usabilità in primis. Escludendo il discorso batteria che nessun produttore è ancora riuscito a risolvere (sarà davvero così difficile applicare un meccanismo di ricarica automatica o solare a uno smartwatch?) e che rimane fisso su 1/2 giorni senza sensori, abbiamo pensato all’usabilità di tali dispositivi in condizioni che fanno parte normalmente della vita di ognuno. Dunque, impermeabilità, polvere, resistenza agli urti e sensori per le attività, ma anche eleganza, e, in uno specifico caso la possibilità di utilizzo in acqua salata.

Ecco le nostre scelte.

 

Q Marshal è il nuovo orologio Android Wear di Fossil. La seconda generazione ha ricevuto Android Wear 2.0 e si presenta come alternativa elegante agli orologi classici. Dotato di cinturino in elegante silicone, possiede un quadrante tecnologico con funzionalità touchscreen dagli sfondi e dalle smartfaces personalizzabili.

Fossil Q Marshal - È l'eleganza a farla da padrona

Fossil Q Marshal – È l’eleganza a farla da padrona

Questo bellissimo segnatempo monitora tutto, dai passi alle calorie. Possiede microfono e altoparlanti integrati per svolgere tutta una serie di attività usando solo la voce, possiede fino a 24 ore di autonomia (in base all’uso) ed è dotato di caricabatterie magnetico wireless. Dai quadranti personalizzabili ai cinturini intercambiabili, è facile segnare il tempo in modo intelligente con Q Marshal e mostrarsi, al tempo stesso con eleganza. Infine, il prezzo è un plus, infatti è reperibile a circa 200/250 euro.

 

Huawei Watch 2

Huawei Watch 2 ha deluso i fan della marca e i possessori del primo modello. Qualità dei materiali inferiore e un look troppo sportivo hanno fatto rimpiangere a molti l’eleganza e lo stile del modello precedente. Huawei ha compiuto scelte particolari, seguendo il trend fitness degli ultimi mesi, e si è messa letteralmente contro la sua base di utenti, ma ha davvero sbagliato orologio? Assolutamente no.

Huawei Watch 2 - Un ottimo smartwatch dotato di tutti i sensori

Huawei Watch 2 – Un ottimo smartwatch dotato di tutti i sensori

Huawei Watch 2 è disponibile in versione sportiva e classica, con o senza connettività 4G, e dispone di una serie di sensori che ha pochi eguali nel campo. Una combinazione tra tecnologia all’avanguardia e orologeria tradizionale, pensata per adattarsi a stili diversi. GPS, monitoraggio frequenza cardiaca, report allenamento e supporto motivazionale, nonché musica anche offline. Grazie ad Android Wear 2.0 e a Google Assistant ti consente di avere tutto l’aiuto di cui hai bisogno, direttamente dal tuo polso. Gli unici nei sono la gestione della batteria da ottimizzare nell’uso con il GPS, un display forse un po’ piccolo per l’utilizzo con Android Wear 2 e un design che fa storcere un po’ il naso ai puristi. A questo prezzo però, è difficile trovare di meglio.

 

The Mission è il nuovo orologio Android Wear proposto da Nixon. Diciamo subito che si tratta di un prodotto particolare, a partire dal prezzo che è di ben 429 euro. È dotato di una capacità di resistenza all’acqua pionieristica, di una cassa in policarbonato e acciaio inox sagomata in modo personalizzato e di una lunetta in acciaio inox 316L, che si comporta come una gabbia d’acciaio, The Mission è in grado di resistere perfettamente alle intemperie e di essere utilizzato in mare (in acqua salata!) sino a 100 metri di profondità.

Nixon The Mission - Un orologio senza paura e adatto agli sport estremi

Nixon The Mission – Un orologio senza paura e adatto agli sport estremi

The Mission è dotato di app esclusive, come Nixon Mission, Trace, Surfline, capaci di offrirti informazioni specifiche (ideali per Surf, Snowboarding e sport in genere) a portata di mano. Affonda le radici negli sport estremi: grazie a essi, The Mission si distingue da tutti gli altri smartwatch in commercio. Resistente fino a 10 ATM e in grado di far conoscere le condizioni del mare in tempo reale, l’altezza delle onde e molto altro. Uno smartwatch per ogni condizione, al mare, in montagna e non solo, grazie alla cassa in policarbonato da 48 mm, di estrema longevità, al resistentissimo Corning Gorilla Glass, realizzato per sopportare la furia degli elementi, e alla lunetta rialzata in acciaio inox chirurgico 316L protegge il touch screen e incrementarne la longevità.

 

 

Nota a margine

Menzione speciale per New Balance Run IQ, il nuovo tracker New Balance creato per chi corre con funzioni innovative che permettono di allenarsi, misurare le prestazioni e lasciare lo smartphone a casa durante gli allenamenti. Purtroppo, una politica di cambio (299$ — 375€) troppo sfavorevole, ci fa evitare di considerarlo allo stato attuale e piuttosto di metterlo in attesa di un deciso calo di prezzo.

Luca Ciavatta